REVIEWS

GDM giornaledellamusica.it, 28 febbraio 2018 - CD Vespro di Monteverdi

[...] A distanza di oltre quattro secoli, il motto "presto e bene insieme non conviene" è stato preso alla lettera da Giuseppe Maletto che unendo i tre ensemble La Compagnia del Madrigale, Cantica Symphonia e La Pifarescha ha compiuto un personale restauro dell'immagine sonora del monumentale capolavoro del compositore cremonese dato alle stampe nel 1610.

[...] Il risultato è di sorprendente bellezza ed esalta la straordinaria qualità della musica di Monteverdi facendo respirare ogni singola linea melodica e risaltare i colori vocali e i timbri strumentali [...]

[...] che rispetta i valori originali della partitura, con un consistente uso del legato e uno sfrondamento delle ornamentazioni vocali non prescritte dal compositore.

PAOLO SCARNECCHIA

IL FRIULI, 5 dicembre 2017
I Madrigali di Monteverdi stregano Monfalcone

[...] Successo al Teatro Comunale di Monfalcone per la serata del 4 dicembre dedicata ai 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi. Ospite d'eccezione "La Compagnia del Madrigale", sestetto specializzato nell'esecuzione di madrigali rinascimentali

[...] diventando un punto di riferimento per l'esecuzione delle composizioni di quel periodo storico e lasciando senza fiato anche il pubblico monfalconese

[...] Esecuzioni che hanno stregato il pubblico, entusiasta al punto da richiedere ben quattro fuori programma, decisamente apprezzati.
EL BARROQUISTA, 15 maggio 2017 - CD Vespro di Monteverdi
Un disco per commemorare

[...] Era necessaria una nuova registrazione del Vespro?

Qualcuno potrebbe pensare di no [...] fino a quando non cominci ad ascoltare la versione firmata dalla Compagnia del Madrigale. Questa eccellente registrazione dimostra che ci sono ancora molte cose da dire circa le grandi opere di questo repertorio, nonostante siano state registrate centinaia di volte.

[...] La presente incisione delle Compagnia del Madrigale riesce in un'impresa che sembrava impossbile: farne una lettura quasi madrigalistica, molto libera in quanto all’uso delle voci, senza minimamente sminuire la solennità e la grandezza della musica.

[...] Riassumendo, se questa non è la miglior versione del Vespro, è molto vicina ad esserlo. Una eccellente maniera di celebrare il 450º anniversario di Monteverdi.

AMADEUS, 2016 - CD Vespro di Monteverdi

In occasione dell’anniversario, giunge questa splendida registrazione diretta da Giuseppe Maletto [...] che appare frutto di una riflessione e di una posizione interpretativa ponderata e molto personale.

[...] Il lavoro compiuto sui particolari e sull’enunciazione del testo ha ben pochi paragoni e permette di scoprire dettagli fino ad oggi rimasti sommersi.

[...] Tra i tanti punti indimenticabili, l’incantato notturnismo del Nigra sum. Da manuale la ripresa del suono.
MASSIMO ROLANDO ZEGNA
DIAPASON D'OR - CD Gesualdo III libro

[...] Già venne assegnato un Diapason d’Or al Sesto libro registrato dalla divina Compagnia. Un altro s’impone adesso per questo Terzo libro, e ancor di più merita il plauso data la scarsissima discografia dei quattro primi libri del principe di Venosa.

[...]  Il rischio, considerabile, si lascia dimenticare nella perfezione delle sei funamboliche voci.

L’intonazione, tanto del canto come dell’emozione, mette immediatamente l’orecchio a proprio agio, e non viene mai compromessa dal ventaglio amplissimo di dinamiche, dai glissando dal forte al sospiro in un istante. La fluidità delle linee, l’intelligibilità dei testi catturano l’attenzione in ogni momento.

[...] Il contrappunto resta chiaro e leggibile perfino negli intrecci più complessi [...] I nostri madrigalisti senza pari sottolineano con evidenza ogni passaggio cromatico [...] (e) rivelano con tatto le dissonanze “classiche” e i ritardi perfino nei madrigali meno spettacolari.

[...] Disco maggiore: la dimensione visionaria del Terzo libro necessitava tali interpreti per rivelarsi pienamente.

AGORA VOX, 10 novembre 2016 - CD Gesualdo III libro

[...] Fin dalle prime battute, la CDM convince una volta di più per la sua lettura fluida ed espressiva dei madrigali. Ammirevole la solida guida delle linee e la sicurezza dell’intonazione in Ancidetemi pur, i forti contrasti nel corso di Se vi miro pietosa, o la tenuta dei chiari-scuri in Se piange, ohimè la donna

[...] Di Gesualdo, l’ensemble aveva già registrato i Responsoria e il Sesto libro di madrigali, con i risultati ormai noti a tutti. Questo disco ribadisce i requisiti di ogni membro del gruppo nell’affrontare questo repertorio, ed ha il grande merito di risultare accattivante dall’inizio alla fine. Né troppo manierista – col rischio che questo a volte comporta – né troppo conformista, il Terzo libro di madrigali ha trovato i suoi idilliaci interpreti e si colloca tra i più bei successi della discografia dell’ensemble e del madrigale in generale.

DIAPASON D'OR - CD Il Pianto della Madonna

[...] Ecco una nuova esperienza, che sorprende non sia stata mai tentata prima, tanto si dimostra convincente e rivelatrice.

[...] La Compagnia del Madrigale ha avuto l’eccellente idea di adattare il testo latino del 1640 alla polifonia del 1614. L'effetto è sorprendente!
E la splendida performance vocale del quintetto non è l'unica causa.
Certo, si può essere colpiti solo dalla purezza dell’intonazione, dall'omogeneità dei timbri, dalla coesione dinamica e dalla perfetta intelligibilità del testo.
Ma soprattutto questo adattamento permette di ritrovare tutta la forza espressiva della polifonia monteverdiana, trasfigurata dalla profondità emotiva della poesia religiosa.

[...] Liberati dai ricchi fronzoli strumentali [...] essi hanno trovato la gravità di un madrigale a cappella tanto profonda quanto commovente.

[...] Come non sentirsi trasportati alle alte porte del Cielo con una tale compagnia di madrigalisti, tanto ispirati quanto innovativi?

DIAPASON D’OR, anteprima - aprile 2016 - CD Il Pianto della Madonna

[...] Quale altro ensemble vocale ha sviluppato nel madrigale una complicità e una tavolozza degna dei grandi quartetti d'archi?
L'album si apre con il Lamento d'Arianna adattato al Pianto di Maria ai piedi della croce.

BRESCIA OGGI, novembre 2015

[...] Il Madrigale è una forma musicale di particolare raffinatezza e, col suo gioco di voci senza accompagnamento strumentale, non è facile da avvicinare e apprezzare. Questa considerazione generale è stata piacevolmente smentita l’altra sera, in un Ridotto del Grande gremito per ascoltare la Compagnia del Madrigale.

[...] Bellissimi gli effetti vocali della Compagnia del Madrigale, con le voci dei soprani Rossana Bertini e Francesca Cassinari, il contralto Elena Carzaniga, i tenori Giuseppe Maletto e Raffaele Giordani, e la morbidissima voce di basso di Daniele Carnovich.

CULTWEEK, novembre 2015
Vespri Musicali a San Maurizio

[...] Si tratta di un tuffo nel genere del madrigale nella sua piena maturità quello che ci ha offerto La compagnia del madrigale per il concerto che sabato 7 novembre ha concluso la prima parte della rassegna dei Vespri musicali a San Maurizio 2015-2016. Un’ora d’intensa e raffinata musica vocale che ha visto impegnati i componenti di uno dei più affermati ensemble del settore degli ultimi anni.
Notevole la malleabilità espressiva del complesso vocale, sempre pronto ad adattare l’espressività delle voci al senso della musica e del testo: grandi aperture sonore, alternanza continua di sussurri e grida, sempre con una notevole dizione del testo.

HUELVA INFORMACIÓN, maggio 2015 - CD Marenzio V libro

[...] La Compagnia del Madrigale, fondata nel 2008 dopo anni di lavoro comune, fa onore al genere esaltando i capolavori del Rinascimento e del Barocco.
[...] L’interpretazione è proverbiale e ci spinge a stabilire paragoni con trame letterarie, novellistiche o drammatiche…
[...] Il canto fluisce attraverso episodi nitidamente caratterizzati da un ampio ventaglio di contrasti dinamici, attraverso effetti carichi di espressività; tutto ciò evidenzia una vera forza interiore che definisce la maestria dell’ensemble…
[...] Nella Compagnia del Madrigale si compie una sorta di pittura della parola, un madrigalismo carico di espressività che ben rappresenta tutta la raffinatezza rinascimentale.

BBC MUSIC MAGAZINE, maggio 2015 - CD Marenzio V libro

[...] Lavorando senza un direttore, i cantanti riescono ad infondere nelle loro interpretazioni il vero spirito della musica da camera e, come italiani madrelingua, sono altamente coinvolti dal dramma e dalle sfumature del testo.
Cantano e sussurrano, ti carezzano e ti avvolgono in trame voluttuose, offrendo letture ardenti ed espressive che trasmettono emozioni inebrianti ed immagini vibranti. Il suono è lussureggiante, ma mai forzato; le singole linee sono esattamente scolpite, mentre insieme ed intonazione sono perfetti.

EARLY MUSIC REWIEW, aprile 2015 - CD Marenzio V libro

[...] Questo cd della superba Compagnia del Madrigale è come una masterclass di canto madrigalistico. Le voci sono tutte, ovviamente, meravigliose anche prese singolarmente, rotonde, espressive e completamente solide in qualsiasi dinamica stiano cantando.

DIARIO de Sevilla, marzo 2015
FEMÁS 2015 Programma: El Madrigal en Roma en la época de Morale y Guerrero

[...] Senza dubbio questo concerto rimarrà impresso nella memoria come uno dei due o tre eventi prìncipi di questa edizione del Femás, già di per sé prodigo finora di eccellenza e qualità artistica.
Però questo sestetto vocale italiano – di cui alcuni componenti risulteranno già noti a molti spettatori delle precedenti edizioni di questo festival - travolge già dalla prima nota, dal primo accordo che emettono.
[...] Le sei voci possiedono una eccellente qualità individuale, ciascuna con una spiccata personalità in quanto a timbro, dal tenore acuto (Maletto) al tenore più centrale (Giordani), dalla brillante lucentezza dell’intera gamma sonora della Bertini, alla dolcezza della Cassinari, dalla profonda bellezza della Carzaniga all’impressionante sicurezza nel basso di un Carnovich capace di sostenere da solo tutto il tessuto armonico di un programma selezionato con infinita sapienza e sensibilità.
L’intonazione è impeccabile e l’impasto vocale è assoluto in tutte le frange dinamiche, eccellendo nella capacità di sottolineare il fraseggio in maniera sottilissima, anche con dinamiche al di sotto del piano. Se a tutto questo aggiungiamo una sensibilità infinita nell’uso degli accenti e nell’espressione degli affetti, il risultato è di una bellezza irripetibile.

Anteprima DIAPASON d’Or, 2015 - CD Marenzio I libro

[...] Essi cantano il madrigale come fosse Frère Jaques: respirano insieme, si imitano, si ascoltano, si divertono a sorprendersi. E fanno di noi i loro complici.

DIAPASON d’Or, 2015 - CD Marenzio I libro

[...] Bisogna ribadire ancora una volta la coesione, la flessibilità dinamica e soprattutto l’intelligibilità che la Compagnia del Madrigale ottiene perfino negli episodi più densi e tortuosi?
[...] I gesti retorici, la contrapposizione di idee e le figure espressive fluiscono come da una sorgente con gli esperti della Compagnia, che possono permettersi di spingere certi effetti fino ad entusiastici traboccamenti [...]

GRAMOPHONE MAGAZINE - AWARDS, 2014 - CD Marenzio I libro
EARLY MUSIC Winner: Marenzio, Primo Libro di Madrigali

[...] La Compagnia del Madrigale dona nuova energia ai madrigali di Marenzio.
L’avvincente interpretazione della CDM ha fatto letteralmente cadere la mia mascella in più occasioni, nell’ascoltare i dettagli sorprendenti dei chiaroscuri e delle sonorità espressive.
Le dissonanze agrodolci nel lamentare il perduto amore, l’immagine canonica di un felice sogno che gradualmente si dissolve nella coscienza, gli echi antifonali nel dialogo finale a 8 voci, sono solo alcuni dei tesori squisiti esibiti in questo cd.

DAVID VICKERS

DIAPASON d’Or 2014 - CD Responsoria
Cuore di Tenebra

[...] Il tortuoso ciclo dell'Officio delle Tenebre di Gesualdo è finalmente rivisitato da esperti del madrigale italiano! Capolavoro della Compagnia del Madrigale, nella tradizione del pluripremiato Sesto Libro.
Il loro Gesualdo è un modello tanto di contrasti quanto di fluidità. Loro sanno che le dissonanze e che le vertiginose scivolate cromatiche di Gesualdo seguono in verità i principi del contrappunto modale. L'esortazione indignata si fonde con la dolcezza lenitiva, l'empatia con la maestosità, il dubbio individuale col conforto del dialogo, il tutto senza rotture, attraverso l’arte rigorosamente unica della polifonia espressiva, su una pulsazione libera di sposare l’impulso irregolare delle emozioni [...].