Rossana Bertini ha studiato al Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia, dove si è diplomata in canto lirico. Ha interpretato molti ruoli in produzioni operistiche ed oratoriali, collaborando con alcuni fra i più accreditati maestri specialisti del repertorio barocco, quali Fabio Biondi, Alan Curtis, Enrico Gatti, Roberto Gini, Gilbert Bezzina, Martin Gester, Gabriel Garrido, Fabio Bonizzoni, Federico Maria Sardelli, e si è esibita in prestigiosi teatri e sale da concerto negli Stati Uniti d’America, in Giappone, in Israele, in Sud America e dappertutto in Europa.

Ha realizzato molte incisioni discografiche con musiche di Monteverdi, Luzzaschi, Gesualdo, Marenzio, Handel, Scarlatti, Vivaldi, Steffani, per etichette prestigiose (Arcana, Opus 111, Tactus, Glossa, Dynamic), ed ha ottenenuto premi e riconoscimenti internazionali, quali il Prix Cecilia, Deutscher Schallplattenpreis, Gramophone Award, Premio Vivaldi della Fondazione Cini di Venezia, Diapason d’Or, Gran Prix du Disque, Cannes Classical Award. Ha partecipato a emissioni radiofoniche per RAI, Radio France, WDR, ORF, BBC, RTSI.

Ha collaborato per diversi anni con Concerto Italiano, sotto la guida di Rinaldo Alessandrini, e successivamente ha fondato La Venexiana, insieme a Claudio Cavina.

Nel 2009 con Giuseppe Maletto e Daniele Carnovich, ha dato vita a La Compagnia del Madrigale.

Ha insegnato Canto Barocco ai corsi di Musica Antica di Urbino, Belluno, all’Accademia Musicale di Firenze, all’Accademia San Felice di Firenze. E’ attualmente docente di Canto Lirico presso l’Accademia Musicale Alta Valdera (Peccioli – Pisa), e di Canto Rinascimentale e Barocco all’Istituto Musicale Pareggiato Luigi Boccherini di Lucca.

Francesca Cassinari è diplomata in Canto e specializzata in Canto Barocco e Musica da Camera. Ha seguito masterclass con Claudio Cavina, Gloria Banditelli, Claudine Ansermet e Lorna Windsor.

Si dedica in particolar modo alla polifonia vocale, cantando nei più importanti ensemble italiani. È membro de La Compagnia del Madrigale, La Venexiana, Il Canto di Orfeo, La Fonte Musica, e si è esibita con Cappella Reyal de Catalunya, Concerto Italiano, La Divina Armonia, Coro RSI, L’Astrée, ensemble Pian&Forte, ensemble Stile Galante, Club Médiéval in numerosi festival e teatri italiani ed europei.

Con La Compagnia del Madrigale ha registrato il Sesto libro de’ Madrigali e i Responsoria di Gesualdo, il Primo libro de’ Madrigali e il Quinto libro de’ Madrigali a sei voci di Marenzio, pubblicati da Glossa Music e insigniti del Diapason d’Or de l’année e del Gramophone Award. Con La Venexiana ha inciso Orfeo, Coronatione di Poppea, Il Ritorno di Ulisse in patria di Monteverdi e il Concerto delle Dame di Luzzasco Luzzaschi.

Canta regolarmente anche polifonia tardo medievale e rinascimentale. Con La Fonte Musica ha registrato un cd di Ars Nova (Le Ray au Soleyl, ORF/Alte Musik) e con Cantica Symphonia mottetti e messe di Dufay e messe e mottetti di Busnois e di Isaac.

Francesca frequenta anche il repertorio da camera e contemporaneo (A Dog’s Heart di A. Raskatov alla Scala di Milano e all’Opéra di Lyon con Il Canto di Orfeo). Nel 2003 si è laureata in Scienze della Comunicazione con la tesi Programmi di musica colta nella televisione italiana.

Elena Carzaniga sin da giovanissima si appassiona alla musica corale, prediligendo un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla musica barocca. Intraprende successivamente lo studio del canto lirico diplomandosi sotto la guida di Delfo Menicucci.

Fa parte del gruppo La Compagnia del Madrigale fin dalla sua formazione; dal 2006 collabora con il Coro della Radiotelevisione Svizzera Italiana (RSI) diretto da Diego Fasolis, anche in qualità di solista.

Canta in tutta Europa con numerosi gruppi, tra i quali Coro Costanzo Porta, Biscantores, Adiastema, Stilmoderno, La Reverdie, Cantar Lontano, Cantica Symphonia, Modulata Carmina, Ensemble Magnificat, Accademia Bizantina, I Barocchisti, Orchestra della Svizzera Italiana, La Risonanza, Concerto Italiano, Orchestra Mozart (diretta da Claudio Abbado) e la Capella Reial de Catalunya, (sotto la direzione di Jordi Savall). Ha inciso per le case discografiche Glossa, Concerto, Arcana, Macrorec, RSI Rete Due, Archiv Produktion e Decca. All’attività concertistica affianca un diversificato impegno didattico presso scuole di musica, associazioni corali, scuole elementari e scuole dell’infanzia.

Giuseppe Maletto svolge un’intensa attività concertistica come cantante dedicandosi prevalentemente alla polifonia e alla musica di Claudio Monteverdi. La Petite Bande, Hesperion XXI, Ensemble Gilles Binchois, Concerto Italiano, La Venexiana, Mala Punica, La Risonanza sono alcuni tra i prestigiosi gruppi con cui ha collaborato, partecipando a numerose tourneé in Europa, Stati Uniti, Israele, Giappone, Messico e Argentina. Dal 1990 partecipa alle produzioni musicali della Radio della Svizzera Italiana sotto la direzione di Diego Fasolis.

Ha inciso più di 60 CD, alcuni dei quali hanno ricevuto premi prestigiosi, come il Deutscher Schallplattenpreis, Prix Cecilia, Diapason d'or dell'anno, il Premio Cini e il Grammophone Award.

Da anni si dedica alla direzione di gruppi vocali: ha fondato nel 1995 Cantica Symphonia con cui ha effettuato numerosi concerti in Italia, Francia, Olanda, Svizzera, Slovenia e Estonia. Come direttore del gruppo Cantica Symphonia oltre al repertorio medievale e rinascimentale si segnalano le esecuzioni del Vespro della Beata Vergine e la Missa In illo tempore di Monteverdi, Jephte di Carissimi, Odi e Anthem di Purcell e alcune Cantate di Bach.

Nel 2009 ha fondato con Rossana Bertini e Daniele Carnovich La Compagnia del Madrigale.

Ha insegnato alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, al Corso Internazionale di Musica Antica di Polizzi Generosa, e ha tenuto inoltre un seminario di interpretazione Monteverdiana presso il Conservatorio di Novosibirsk (Russia).

Nel 2011 E' stato Artist in residence al Festival Oude Muziek di Utrecht.

Raffaele Giordani è laureato in Chimica presso l'Università di Ferrara, ma la passione per la musica lo spinge a intraprendere anche la formazione musicale presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. Attualmente si perfeziona con M. Luisa Vannini. Collabora con i migliori ensemble italiani ed europei di musica antica tra cui: Concerto Italiano, La Venexiana, Mala Punica, Odhecaton, De Labyrintho e Vox Altera, con cui affronta anche il repertorio contemporaneo. E' membro de' La Compagnia del Madrigale dalla sua fondazione.

Nel repertorio solistico si segnalano: Johannes Passion, Magnificat, Oster Oratorium e numerose cantate di Bach; Messiah e Anthem di Händel; Vespro della B.V. e Combattimento di Tancredi e Clorinda, di Monteverdi; Requiem di Mozart, collaborando con direttori quali, tra gli altri, Rinaldo Alessandrini, Michael Radulescu, Ottavio Dantone, Fabio Bonizzoni, Diego Fasolis.

Ha cantato in numerosi Festival di musica antica e stagioni operistiche i seguenti ruoli: Bastian in Bastian und Bastienne di Mozart; Pastore e Apollo nell’ Orfeo; Eurimaco ne Il Ritorno di Ulisse in Patria di Monteverdi; Aminta nell’ Euridice di Peri/Caccini; Mr. K, Karl e Un Imprenditore in Joseph K, il processo continua di F. Hoch, in prima assoluta a Lugano.

Col pianista Marco Giardini affronta repertorio liederistico e cameristico tenendo concerti in varie stagioni musicali del nord Italia.

Ha inciso per Naїve, Glossa, Ricercar, Arcana, Amadeus, Stradivarius, Bottega Discantica, Tactus, Rai-Radio3, Deutsche Grammophon, (sotto la direzione di Claudio Abbado), WDR e RSI.

Le sue incisioni vantano numerosi premi tra cui Diapason d’or de l’année, Choc de l’année, Midem Classical Award, disco del mese Amadeus.

Marco Scavazza si diploma in Corno francese, Canto lirico e, sotto la guida di Erik Battaglia, in Musica Vocale da camera presso il Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo. In ambito professionale ha da subito indirizzato il suo interesse musicale verso lo studio della vocalità e della prassi esecutiva della musica antica.

Collabora, in modo continuativo, con direttori di fama internazionale, nell’esecuzione del repertorio rinascimentale e barocco, tra i quali Jordi Savall, Andrew Laurence King, Sigiswald e Bartold Kuijken, Rinaldo Alessandrini, Diego Fasolis, Fabio Biondi, e partecipa alle produzioni di diverse formazioni musicali tra le quali: Coro della RSI di Lugano, La Compagnia del Madrigale, Cantar Lontano, I Musicali Affetti di Vicenza, Odhecaton (Diapason d’Or dell’anno 2003), Cantica Symphonia (Diapason d’Or dell’anno 2005 e quattro Diapason d’or), De Labyrintho (Premio Amadeus 2008).

Con La Petite Bande diretta da Sigiswald Kuijken nel 2006 ha debuttato nel ruolo di Masetto nel Don Giovanni di Mozart. L’opera è stata rappresentata in Francia (festival di Beaune) e in Belgio (festival di Brugge).

Nel 2008 ha debuttato, diretto da Fabio Biondi, ne La Virtù dè Strali d’Amore di Francesco Cavalli, opera inedita rappresentata al Teatro Malibran di Venezia nella stagione lirica della Fenice (Giove, Evagora e Primo Marinaio). Nell’Agosto 2009 ha debuttato al Teatro La Scala di Milano, diretto da Rinaldo Alessandrini, nell’Orfeo di Monteverdi (Pastore,Spirito).

Dal 2011 e’ docente di Canto Rinascimentale e Barocco presso il Conservatorio Statale di musica G. Pergolesi di Fermo.

Daniele Carnovich nato a Padova, ha compiuto gli studi musicali nel Conservatorio della sua città, ottenendo dapprima il Diploma in Flauto Traverso, e dedicandosi successivamente allo studio della Composizione e del Canto, specializzandosi nel repertorio barocco. La sua attività concertistica ha inizio nel 1981, partecipando ai più prestigiosi festival di musica antica sia in Italia che in Europa, e successivamente anche in Canada, USA, Messico, Australia, Nuova Zelanda, Israele, Giappone, Brasile, Colombia e Argentina.

Daniele Carnovich ha cantato come solista con The Consort of Musicke, Il Giardino Armonico, Ensemble Chiaroscuro, I Sonatori della Gioiosa Marca, Elyma Ensemble, Concerto Palatino, Ensemble Daedalus, sotto la direzione di Frans Brüggen, Philippe Herreweghe, Paul Angerer, Nigel Rogers, Andew Parrott, Alan Curtis, René Clemencic, Rinaldo Alessandrini, Diego Fasolis…

Nel 1986 ha inizio la collaborazione con Jordi Savall nell’Hespèrion XX (oggi Hespèrion XXI) e nella Capella Reial de Catalunya di cui è il basso titolare da oltre trent'anni.

Dopo aver fatto parte del Concerto Italiano e della Venexiana, partecipando alle storiche registrazioni che hanno portato alla notorietà i due gruppi, nel 2009 fonda La Compagnia del Madrigale insieme a Rossana Bertini e Giuseppe Maletto, con in quali canta madrigali da più di vent’anni.

Nel 1993 debutta nell’opera al Gran Teatre del Liceu de Barcelona col ruolo di Caronte nell’Orfeo di Monteverdi, registrato successivamente a Londra per la BBC. Ricopre inoltre il ruolo di Plutone nella ripresa dell’Orfeo del 2002, sempre a Barcellona, pubblicata in DVD dalla BBC.

Oltre a registrazioni per le più importanti emittenti europee, Daniele Carnovich ha inciso oltre un centinaio di CD per Decca, Accent, Astrée, Glossa, Opus 111, Tactus, Arcana, K617, Fontalis, Alia Vox, Naxos; tra queste registrazioni figurano l’integrale dei madrigali di Monteverdi nonché sette differenti versioni del Vespro della Beata Vergine

Hanno collaborato con la Compagnia del Madrigale:

Nadia Ragni soprano
Laura Fabris soprano
Laura Antonaz soprano
Elena Bertuzzi soprano
Rosa Dominguez mezzosoprano
Marta Fumagalli mezzosoprano
David Sagastume controtenore
Gianluca Ferrarini tenore
Paolo Borgonovo tenore
Marco Ricagno baritono
Matteo Bellotto basso
Luca Guglielmi organ